"ma voi ultraviolet non riuscite a fare una discussione senza farne una questione di principio?"

Non vi è più disperazione sotto l'albero...


Non c’è più disperazione nella musica ,e questo mi offende…
…mi offende perché qualcuno ha trovato il modo di produrre,
anche quella in serie e, su quel supporto ,non manca il calore della
bobina o delle valvole, ma il senso della fogna che, è proprio dell’uomo
nel momento di produrre arte….
Poveri fonici, quanto devono scaldare, quanti preamplificatori
devono utilizzare, quanti mercatini devono visitare. Ma vivono l’inutilità
del pratico e, la convinzione che tutto questo è bene. Il pacchetto è pronto,
ma se all’interno metti un frutto appena raccolto, con l’andare del tempo
marcirà. Bellezza calore freschezza, decadono in un olezzo nauseabondo
ornate di fasti e felicità natalizia……
Tutte palle ,come quelle appese,rosse e scintillanti. Il riflesso è distorto
e non mostra mai il vero. Tanto non è proprio quello che desideriamo?
Più distorsione ,dice il tecnico dall’altra parte del vetro. Mentre a volte
è solo un chiaro e limpido suono quello che vogliamo.
La confusione emerge quando si è troppo alti ,e la percezione scompare
in un'altra fascia, alla ricerca di un altro limite da poter occupare…
Diventa tutto come un Dio che migra :”pronte le valige per traslocare?”
Fuori non nevica. Anche quella ha smesso di disperare. Anche
i paesi la vogliono artificiale ,ora i cannoni servono anche a
quello. Oggi non ho proprio niente da raccontare. Anch’io tra poco
verrò sparato dalla bocca di un cannone ,spero solo di essere più
vero di tutta questa disperazione prodotta in serie………..

Buon Natale dagli UVMMS!!!!!!!!!!

Davide

La cena degli stolti.


In un materasso le piume giacciono comode, non cadute ,non strappate ,ma racchiuse.
Forse era meglio per loro volare e rischiare di cadere, perdersi e schiantare, magari
in un fitto sottobosco ,magari su un tavolo, oltrepassando il soffitto.
Le cuciture non tengono mai ,prima o poi una
esce ,e cade lenta al suolo,leggera, perché nessuno la senta, perché
nessuno faccia da testimone ……….
Quello che si nasconde sotto una coltre banale, è la perfezione
trovata in una frattura, emerge dall’intenso ,anche da chi
credevi che in quel momento ti fece male……
…il ciarlare del muto estingue dunque il buon senso,
facendo sembrare anche le lacrime , inutili antitesi,
svolge il compito della rivelazione ,come un scintillante poema,
e muore da sola, all’alba, come un profeta che non ha fatto profezie nella vita,
l’ansia sconvolge ma io mi sento vivo…..l’alba travolge
ma tutto quel rosso confonde……







Ok! Stiamo arrivando alle prime conclusioni. Le nuove copertine
soddisfano ma non entusiasmano. Con gli opportuni cambiamenti
arriveremo alla nostra “parziale” soddisfazione. Anche Gianmaria
si è dato alla “prostituzione”. I rapporti promiscui e non fedeli leniscono
l’attesa……questo forse anche nella vita…..!?(Non sono molto d’accordo…)
Alla fine giornate fiacche ,all’insegna del lavoro ,e del natale, una
festa in vetrina , una moltitudine in cerca ,come spermatozoi
impazziti su di un vetrino ,cacciatori di ovuli che non feconderanno mai…..
Noi invece ,nel segno della lentezza ,del: “Tutto quello che accade
non è sul nostro libro di storia……”
Oggi Farina per me….per Gianmaria Jail..!? Tempo all’insegna del non vedersi
e del comunicare male. (Le mail sono una trappola mortale per comunicare…)
Credo che la nostra vita slitterà come d’incanto nel duemilaotto ,e questa
enorme bobina magnetica chiamata terra ci porterà di nuovo a questo
nostro finto inizio. ” And never end(Stop) go back to start…”-B.S-




“…Quando all’alba senti un fragore, e guardi il cielo in cerca…..
. …..nella migliore delle ipotesi è un aereo che “schianta”, nella peggiore,
forse, è il caso di guardarsi il cuore…..”
“L’amore è un vestito che copre tutti i difetti, lei lo sa indossare, così
come il trucco ,si veste ,e scompare……….”


“Non vi è pregio nell’intelligenza se risiede nella mente di uno stolto….”

Giorni e giorni a pensare e poi ,tutto all’improvviso….
…..come se cogitare fosse passato ,e il futuro un gioco da bambini…

Davide

100!!!!!!!!!


Sei in quella libreria, quella amica ,dove vai sempre a raccogliere dallo scaffale,
come a caso, un libro. Come a caso premi un tasto di un pianoforte ,e senti
magicamente la nota che ti suona dentro………forse prima che la tua coscienza
crei un senso……..e il senso un verso ……
Mangiare, attendere, assimilare e, dimenticare. Questa è la lezione,quella che rimane
,quella che ti aiuta ad essere esteso. Quindi morire, dicendo di non essere mai stato un altro,
e il sorriso trema, perché non l’hai ancora provato……

Continuo a leggere, ma cazzo ,non riesco ad individuare quella nota.
I pesci martello nuotano e quelle lettere cominciano ad affondare,
la macchia si allarga in un torbido rapire ,la schiuma galleggia a fronte
e, quelle parole svelano il mio banale……
Sfoglio e trovo tutto me stesso. Se è vero che ascoltando i Beatles (Io non
ho mai ascoltato i Beatles..!!!!!Non posso. Sto conducendo un esperimento…!!)
,in realtà ascolto tutta la musica moderna di questi ultimi 40 anni ,allora leggendo giusto
una decina di libri a caso, potrei trovare in me stesso ,l’essere più banale
di questa terra. Troverei i miei vizi minuziosamente descritti,
i miei peccati già confessati ,il mio amore già spergiurato ad una contessa
del settecento, la mia scienza frutto di fortuite circostanze temporali,
e i miei geni presenti nel cervello di un uomo, che si riparava
dalle intemperie progettando architetture di fango e pietra……..
…..alcuni di noi combattono per sconfiggere le banalità,molti
sopravvivono ,altri invece credono di condurre una dura lotta
con il proprio cane per dividersi la ciotola ,unica scusa per partecipare a questo
allegro convivio……





Finalmente nascono nuove copertine!!!!!Tante saranno eliminate,
ma altre sopravvivranno per la nostra gioia……
Belle, ma da discutere……
Nel frattempo mi diletto ancora con la musica altrui. Domani
prove per registrare alcune tracce di “Emily….”. Sono sedotto
dalla sua voce, quindi non ne posso fare a meno. Se tutto va bene
quelle tracce andranno a finire su uno split.

Si potranno ricevere le frequenze di una radio universitaria di
Venezia? Credo proprio di no….!!!!Solo “Berlusconi” ce la farebbe……
……..cazzo!!!!!!(Scusate la parolaccia!!!!???? ” ………. “)

Sapete, sono proprio cento,le ho contate una ad una. Che cosa??
Beh!Iniziate a contare pure voi…..

Davide

Troppi cachi per terra....


Ho sognato, non so se davvero o ad occhi aperti, una gabbia,
di quelle per i canarini ,come quella di Titty, come quella che Silvestro
non riusciva mai ad aprire. Un telo celava , e la mia
curiosità non mi aiutava a scoprire. Forse era troppo quel che nascondeva,
o forse la curiosità è fatta per chi è amante…………..scorgevo solo una sagoma
con tratti cavi. Dentro di me la conoscenza. La sua presenza avrebbe covato
i miei sogni …………

Questa mattina, di ritorno, senza un mazzo di chiavi per aprire.
Bussare e vedere la porta aprirsi, con ancora la luce artificiale della notte
ad accogliere. Una sera a Torino, al Barrio, notevole locale
cooperativa. Un altro angolo di spacciatori di musica , un altro angolo dove
celare fattezze degne di esistere. Chi viene da paesi anglosassoni
ha polmoni forti e corde vocali d’acciaio, tratti potenti e spalle larghe.
Non è pazzia ,è esistenza, come quella di un essere che dichiara
al mondo il proprio DNA ,come quella di chi può gridare:” Io mi sono già guadagnato
la redenzione,e tu??”
Meno tre gradi ,e una nuova copertina in arrivo, forse settimana prossima.
Alessandro, chi si sta animando per farci sorridere ancora, sembra molto
disponibile in tal senso. Spero che tale promessa non risieda solo nei
miei sogni ,o in quelli dei miei compagni.
Tutto sommato una buona performance quella di ieri. Un palco a tratti
privo di suoni ,ma colmo di istinto , quel che basta per poter continuare.
Tanti saluti e nuovi amici(conoscenti).
Tanti ,troppo ubriachi per poter riconoscere il tuo viso la volta dopo.
Tanti ,troppo ubriachi di “situazioni”……..sorridi solo al pensiero
di esserci dentro…………..altri ,invece , come in una sala d’aspetto,
in un anticamera sulfurea. Vediamo cosa c’è oltre quella porta…….!?
……..vediamo cosa succede questa sera………………..
………ho veramente un compleanno in testa?............


Davide

Il morbo di "Ema".


Cavolo mi è venuto il morbo di “Ema” ,dal poco noto
scopritore e creatore, che non riusciva mai a capire che giorno
fosse. Io invece non riesco a capire il mese….!
Ho sbagliato,non era il 10 ottobre all’Ortosonico, ma il
10 Novembre, cioè oggi!!!!!!!( Naturalmente anche quella di Torino è sbagliata..)

“Tempo, ho cercato di scriverti su questo foglio per fermarti…
……..ma tu ,non hai riconosciuto il tratto……..”

Non pensavo fosse passato così tanto tempo. Invece, questa gaffe temporale,
mi fa pensare che io non volessi che fosse realmente trascorso
anche questo mese. Così aumenta la distanza, e se prima era solo fisica,
ora è anche temporale. Io che sono direttamente coinvolto con il controllo
del tempo, non sono riuscito a fermare questo scorrere.
La mancanza fa veramente brutti scherzi……..
Poco male, tanto per colmarla mi sto
riempiendo di, apparentemente futili pensieri. Dico apparentemente
perché, in realtà mi importa ciò che sto pensando e voglio realizzare.
Nel frattempo sono in attesa di incontrare Morning Telefilm
e Emily Plays ,per andare all’Orto e montare il palco.
Con noi divideranno lo stage, i Comaneci,gruppo che sono veramente
curioso di ascoltare…………..
Un grazie a Luisa per avermi ripreso. Adesso vengo a salutare quel neo-indie
rocker di tuo figlio,capelli neri e occhi azzurri e un futuro da artista, spero
non totalmente incompreso.(Donzelle che dovete ancora nascere, accogliete la
vostra nemesi ,e preparate i vostri cuori ad essere giustamente infranti………..)


Davide

Ho sentito una lama gemere di terrore......


“La lama soffre, non la carne. Il sangue corre sull’acciaio,
come bradipo appeso a un ramo……..le vene schizzano,
perché stufe di corporeità. Perché il
sangue non basta per legare….Allora il metallo freddo
scorre piano,sul viso, per cercare una carezza che gli provochi piacere…
….ma anche quella fa male, un taglio netto zampilla e divide….
……un taglio netto non basta, perché è la lama a soffrire,
è la lama che sanguina……. mentre una goccia,
nella mente, colma il mare…..”

Non c’è niente di meglio che suonare quando si è rilassato e in forma.
Improvvisamente quei passaggi, quelli che non ti riescono neanche
se preghi in Ucraino ,sembrano diventare facili e naturali….
…..che “trombata” ieri sera,quello strumento è veramente
eccezionale se ben “cantato”…….”cosa abbiamo fatto???!”
Non ve lo dico…….e comunque non avrei risposta da chi mi
legge…….perchè chi mi legge non vuole rispondere.
E’ strano ma questo accade anche fuori da questo Blog. Coincidenza??

Cavolo Al ,perché invece delle bacchette non mi hai portato
una Katana dal Giappone? L’avrei sicuramente torturata per bene..
….con me avrebbe sofferto più che con chiunque altro padrone…


Davide

E adesso si "Tromba!!!!!"


Ho visto queste labbra svanire dietro una spessa coltre di fumo,
e l’espressione di rivincita abbracciare un volto in fiamme….
….così, questo fluido non c’è, e tutto quello che sembra trasparente,
semplice e lattiginoso traspare,come ghiaccio spesso e antico, che balla
in un vecchio tumbler di cristallo illuminato…..
I gomiti sostengono idee tristi ed espressioni gioiose.
In quel momento due: uno protegge ,e l’altro
è il migliore. Mai veramente insieme, divisi da una
trasparenza sottile , tinti entrambi di somiglianza…….
….. il colore cola in una ciotola,quella dell’imperatore,
, e una tromba suona un malinconico motivo di addio…….
…un fazzoletto bianco cade sulla banchina di partenza……
…..Morricone interpreta………e tutto il resto è spezzato……

Strumento veramente affascinante. Dovremo farci un pensierino….!?
Giornate dedicate alla morte, come da tradizione……….
Preso da un vecchio film Pasolini.-” Doveva proprio morire,
per dire al mondo di essere stato vivo…….”-La citazione non è
esatta ma rende comunque l’idea. Eppure per pensare a tutto questo,
devi proprio essere vivo, e mettercela anche tutta……..!!!
Per non pensare esclusivamente al disco,invece, ci siamo messi
a comporre e, ad elaborare nuove soluzioni,magari anche sonore.
Nel frattempo, per non perdere lo smalto ,io mi dedico alla
collaborazione ,come “Guest”, nel progetto Morning Telefilm e
Emily Plays. Mi dà la possibilità di esplorare la parte più minimale
del mio suonare ,e mi fa capire che il volume, a volte, non è poi così
importante. Partecipo già a tre date( il palco ha bisogno di essere calcato,
altrimenti perdi abitudine e coraggio) il 10 ottobre all’Ortosonico,
il 16 a Torino (non ricordo dove!?) e il 13 di Dicembre a Spazio Musica.
Mi esercito anche con un altro tipo di bacchette, quelle prensili,
originali Giapponesi( dono di Alberto…..Viaggiare, viaggiare!!!!)
Ci vorrebbe un bel Kimono appunto,dona grazia, fermezza, e un
certo tipo di formalità ,là dove magari non ne vorresti avere neanche
troppa. La nostra e la loro cultura non dovrebbero essere poi così
tanto divise, una sana integrazione ci vuole in certi casi.
Riabbottonarsi è opportuno. Per quale occasione?????
Magari per una tromba…………………..

Davide

PS All’Iper di Montebello c’è la settimana della musica,
se correte magari potete comprare un a tromba a 130 euro…
…….buona trombata…@@@@@@@@@

“Tra l’idea e la realtà, tra la motivazione e l’atto, cade l’ombra……” (Citazione…..non ricordo…..chiedete a chi conserva i miei ricordi……………………)


Ammettere che questa contemporaneità è inadeguata….inetta…..
…..ciò che è adesso, è meno di quello che ci sarà dopo.. tra qualche giorno,ora ,secondo..
..il futuro non attende, così non ci rivela la sua ragione …
Sguardo a spiare il basso,forse a quarantacinque,
dietro capelli sciolti ad armata, umidi
pesanti avvolti, lance pronte a difendere e profondere …..(trafiggi!!!!) ;resi lisci da questa
gravità ossessa. Lo specchio non è da pulire, una passata
non basta a confortare, perché lo sguardo
è a quarantacinque ,e la schiena pure ,piegata per mai arrivare
………nessuno vuole sfamare questa schiena?
Credo proprio di no!!!!
Di fronte siamo formiche allo specchio, irriconoscibili ….
……..e questi capelli non si asciugano mai….

“Si è fatti di ragioni e conseguenze ,se ne hai abbastanza, allora
si supera la contemporaneità e si indossa improvvisamente il domani……….”

Mi sembra un Blog di cattive notizie. Forse i telegiornali offrono notizie
migliori o sicuramente più certe. Non mi va di parlare dei
particolari, anche se in effetti voi che leggete tutti i giorni
questo Blog ne avete diritto.
Per ragioni che non dipendono da noi, la pubblicazione è
ulteriormente slittata. Purtroppo chi doveva farci la copertina si è
tolto da questo impegno per passarlo ad un altro, e per ragioni
strategiche di “mercato” l’uscita è di nuovo slittata
a inizio anno prossimo anno.
In Italia siamo proprio dei buffoni,ecco perché non ci prendono
mai sul serio. Chi dovrebbe pubblicare i dischi lo fa come un hobbista
alle prime armi(guarda quanta colla c’è attorno a quelle giunture!!!!!!
Quella ala l’hai incollata storta!!!!)
Chi dovrebbe distribuire lo fa come un bimbo che per arrotondare,
distribuisce i giornali al mattino,porta a porta……
Chi dovrebbe far suonare dal vivo, invece, lo fa come quando sei
un ragazzino di dodici anni ,che scopre la musica per la prima
volta, e quindi invita gli amici a casa per far ascoltare l’ultimo
disco acquistato con le paghette accumulate in un mese di
buoni propositi……
E chi dovrebbe suonare, sta in cantina ad invecchiare come una bottiglia
di vino destinata a non essere mai assaggiata e magari
a diventare aceto………………..
In realtà però sono tranquillo. Ho una divina tranquillità ……..
…ho una divinità in corpo…………………….

Davide

Questa memoria non va cancellata....


Mercoledì 10 ottobre 2007

Emily Plays ,Morning Telefilm,
in un ARCI imboscata infondo a un Naviglio...
…..un side project e tanta gente…
….un’”artista” di punta sul cartellone(foglio di carta scritto a mano),
che ormai non ricorda più nessuno ,lievitata negl’anni,
decaduta nel gusto( non ne aveva neanche prima…!?)..
…tanta bella gente, la solita, e un tassello mancante
(mi è dispiaciuto Clara)…serata Bla!Bla!Bla!....
……Gianmaria ammalato:”Ragazzi mi dispiace
ma non posso venire…..ccccc!!!!cccc!!!ccccc!!!”
Il branco si muove senza novità apparenti……
…tranne Luca che si è tagliato la barba….Cazzo!!!!
Questo è il periodo della barba….che barba!!??

….un passo indietro…..

Lunedì 8 ottobre 2007
Fumare fino a quando il fumo non attorciglia le corde vocali……..
……e poi arriva Lei, e mi fa sentire cos’è veramente la lontananza,
così tanto, che avrei desiderato solo che quel fumo si trasformasse
in un paio di mani pronte a strangolare quel maledetto momento…
…uno dei momenti più brutti della mia vita…..
…non avrei mai potuto pensare di trovare così
tanto silenzio in un abbraccio……..
………ora apro gli
occhi ,e sono sdraiato a leccare il suolo(la fogna va alimentata,
altrimenti gli Americani come farebbero……)
Ora non rimane nient’altro che esplorare sotto questi graffi……
Ecco le istruzioni:
Numero uno: non cercare di disinfettare.
Numero due: allargare bene con le pinze.
Numero tre: cercare se c’è veramente il colore.
Numero quattro: arrivare fino infondo e vedere se trovi l’oscurità.
Numero cinque: se c’è la tessera di un puzzle rimuoverla len-ta-mente.
Numero sei: essere orgoglioso di quello che trovi, perché tanto lo portavi
addosso anche prima di vederlo così chiaramente.
Numero sette: ………..non proverai alcun dolore nel fare questo………….
Numero otto: tenere tutto questo bene a mente.

Davide

Ho una scottatura sulla pelle.


Poeti e Profeti, uomini maledetti, moderni Cassandre,
destinati a bruciare e a rotolare come cellophane ,tra
sguardi attoniti di incomprensione, o a morire schiacciati,
da pesanti e inutili parole…………
Penso che si siano stancati. Sì, avete capito bene…!!
Non si può dedicare una profezia, o una poesia, a una sola
persona, le parole potrebbero ferire,potrebbero distruggere,
e l’alta infiammabilità addirittura incenerire. E allora??
Forse la scelta di condividere con più persone è stata l’unica soluzione,
la morte così non li avrebbe trovati. Ma i poeti sono gente debole
e di profeti ,oramai, non se ne vede più uno…….
……..rischiare di morire per una sola persona, mentre è forse
grazie a quell’unica che il poeta trova l’ispirazione…………..perchè
è grazie a quell’unica ,che il profeta trova le sue messi……
E allora??! Il ricordo e il sentire, saranno destinati a diventare
fantasie per pecore e buoi???? E la profetica predizione, dedicata
alle anime di facchini, il cui unico compito è quello di portare
avanti una stirpe di stupidi bipedi?????
Ma alla fine si fa tutto questo per non dimenticare, per non lasciare
che la memoria consumi chi ,o cosa abbiamo amato. Se noi stessi,
o un altro, questo non conta,quel che importa è che i faraoni
hanno costruito le loro pesanti e ingombranti tombe per non
far dimenticare il proprio nome, e poeti e profeti, pesanti
e apocalittiche parole ,per non far dimenticare chi hanno tanto amato……

Queste sono giornate pesanti ,colme di vuoto. Sì…!!!... Perché anche
il vuoto è pesante. E’ in quello spazio tra stomaco e cuore che
senti prima questa sensazione. Piano piano si allarga e,tra
i due, speri che sia lo stomaco a cedere, se fosse
il cuore, il danno sarebbe oltremodo irreparabile……

Forse,ma qui lo dico e qui lo nego, siamo in dirittura di arrivo.
I lavori stanno lentamente proseguendo. Gli accordi
e le proposte, lentamente portate avanti. Mentre il mio attuale
lavoro insiste, affinché io depositi una lettera di dimissioni
sulla scrivania del mio “Signore e padrone……%%%$$££”,
io porto avanti le sessioni insieme alla mia Grendel. La produzione
di nuove idee incede ,e Luca rende sempre più sicuri, me e la band.
Proprio Ottobre??? Questo penoso Settembre è stato così impietoso….
…..ma ottobre è veramente così meno ruvido , un momento sospeso
e morbido……….è vero quel che dici;…..Clara?


Davide

Tutta la verità ,nient'altro che la verità!!?


Il mio corpo non si smentisce mai….. meno due
chili in una settimana, e di nuovo il senso
“dell’eroina” nelle vene………….
………..le due linee si incrociano, ma all’angolo,
come sempre ,il pezzo manca.
Di nuovo tutto sottosopra ,pronto per ricominciare,
con la tovaglia a mezz’aria ,e le
tessere che, leggere, ruotano insieme
alle briciole di un pranzo di Natale mai giunto al
termine. E’ tutto da raccattare con la scopa.
E’ tutto nuovamente da afferrare………
Prove UV!!!!Mi mancavano….!!!!
Gianmaria ha contattato Giacomo. Sono arrivati alla
conclusione che bisogna portare a termine
il progetto al più presto. Nel frattempo stiamo elaborando
nuovi pezzi ,con schemi un po’ al di fuori dai
nostri ,ma sempre col sound UV………
…….siamo NOI!!!!! Ho bisogno di suonare.
Ho bisogno della mia Grendel e degli altri.
Tornare in una tana sicura aiuta a raccogliere le idee, e
a ridefinire le priorità. Ora la prima ed unica cosa
da fare , senza altre distrazioni ,è fare uscire questo
benedetto disco ,e riprendersi da questo letargo
che a tratti, sembra/va più una veglia funebre.
Penso vi siate annoiati anche voi che avete
ancora voglia di capitare su questo Blog,
senza maledire colui che vi sta scrivendo.
Ovvero quello che vi uccide con paranoie
e pensieri, a volte un po’ troppo deviate, e sicuramente
fuori contesto………….però ,dopotutto, avete
di fronte uno che a scuola prendeva sempre quattro,
, perchè fuori tema. Ma io ho sempre odiato
le insegnanti, perché l’unica cosa che riuscivano
ad insegnare ,era come trasformarsi in un tubo catodico……
….buon proseguimento di serata sulla nostra rete!!!!!


Davide

Il burattinaio.


Infondo che importanza ha ,se il nostro cuore
non riesce a cogliere il significato di pochi attimi….
…..profondamente nella comprensione di ciò
che non riusciamo neanche a intendere……..
….ci dimentichiamo le cose che per noi sono
e sono state importanti ,e poi ci chiediamo dove le
abbiamo messe ,o se le abbiamo mai avute, o se le abbiamo
semplicemente perse…..

Come la scena finale di Blade Runner….
..il monologo fermo e potente dell’androide morente.
La malinconica certezza di una vita che non c’è mai
stata………….

Cavolo ho la febbre .Ora mai da due giorni, credo.
Me ne sono accorto solo oggi ,solo adesso che ho
prestato attenzione alle richieste del mio corpo………
(…. il mio cuore aveva troppi attimi a cui pensare…… )
Nei prossimi giorni spero di tenermi molto impegnato;
domani, per iniziare, un compleanno ( auguri Tete….), e
nei prossimi giorni chi lo sa.Spero di farmi qualche
bella risata allo studio di Gianmaria, Lorenzo e Roberto….
…..( cavolo, vi sbrigate a trovare questo nome?????)
Oggi ho visto la bimba di Nicole. E’ veramente bellissima!!!
Sono veramente contento per lei…..
Oggi si è fatta viva anche una persona che non sentivo
da tempo ,e che non vedo da almeno sette mesi.(Veramente
una grande amica….)Gli amici saltano fuori sempre al
momento giusto..........al tempo giusto ,e col giusto tocco....
(le tre regole fondamentali per sonare la batteria..!)



Davide

Misplaced rendevous.


“I sentimenti sono privi di perché ,e orfani di
risposte….se cerchi i perché, allora vuol dire
che non hai provato niente.”

………..allora è come un topino di zucchero
che si scioglie sotto la pioggia. Tutto quel dolce
disegna una sagoma, e tutte quelle lettere scritte
sul giusto viso di un bambino col broncio,appese
e tese , ci mostrano la scena del delitto……….

Tutto porta con se un bagaglio di conseguenze,
soprattutto l’abbandono…fino all’annullamento,
fino all’intervento di una macchina che per natura
non prova più niente…..
….l’osso si risalderà ,ma ricorderà per sempre
l’esplosione di gioia che ha provato ,quando è
è schizzato così ,con forza, d’innanzi al sole.

Ma il bucaneve in mano alla fanciulla
non poteva fare nient’altro che morire??
04/09/07 R.I.P.

Magdalene ora mantiene ciò che si è sempre rifiutata
di promettere? I segni si vedono, si vedono eccome.
La schiena è sempre quella che porta più segni.
Ti puoi rifiutare di portarli ,come se non
fosse mai accaduto niente. Ma alla fine compaiono.
Compaiono sempre…………

E alla fine di nuovo bambino……..
…..come in un bimbo cadi; in quel cadere nero, circolare e
perfetto, come le circostanze che lo avvolgono, che lo fanno
girare. Ascolti il pezzo più bello e misogino che
ti perseguita ,come un arma a doppio taglio, quella che
alla fine non ti consola, quella che alla fine ti dà pure
torto, perché ti dice che infondo, siamo tutti camaleonti……..
……….ma chi è il più vero?Quello che dimostra
di sapersi camuffare meglio, o quello che contro natura
sceglie di non usare la sua arte??

Che periodo magnifico!!!!!! Conosci la meraviglia come se
fosse la prima volta ,e scopri che per poterla apprezzare
la devi perdere. Sembra crudele, ma qualcuno doveva farcela
pagare la nostra crudeltà, con la stessa moneta; un diritto
su un occhio ,e un rovescio sull’altro.
Tutti questi bambini da dove spuntano???C’è stata una sovrapproduzione
di cavoli quest’anno?Forse una migrazione improvvisa di
cicogne?Fatto sta che sono tutti bellissimi…..(anche il nostro
non dubitate!!!!Maledetta industria discografica e le sue date di lancio!!!!!)

E’ incredibile. Non ridevo così tanto,( con aggiunta di lacrime) da
tanto tempo. E’ bastata un imitazione, un imitatore straordinario,
e un personaggio che ne valeva proprio la pena.
Se il riso aiuta, allora qualcuno ha proprio voluto
aiutarmi (c’è sempre qualcuno che ti ama, e a volte
non si è ancora mostrato, oppure sei stato così
distratto che ce l’avevi proprio lì, davanti ai tuoi
occhi, ma non hai avuto nemmeno la decenza di inforcare
gli occhiali per vedere che ti è stato accanto per così tanto tempo…….).

E’ vero ,il tempo!! Io e Alberto suoniamo insieme da più di
dieci anni. E con Gianmaria ne sono passati almeno sette.
Credo che ci sia voluto così tanto tempo per capire. Per sapere
che in realtà tra noi ,non esistono problemi quando suoniamo insieme.
Ognuno prende l’altro, ed è sicuro che qualsiasi cosa accade,
verrà sempre afferrato. Forza dell’improvvisazione e della fiducia..
……forza del tempo…………………………….




Ma come disse lui:
“Si sta facendo tardi per scarabocchiare e tirare righe su questo foglio.
Qualcosa sta cedendo sotto la pressione
E le crepe stanno già iniziando a mostrarsi
E’ troppo tardi
La ragazza in carriera del weekend non è mai salita a bordo
Dissero che questo non sarebbe più dovuto accadere
Così sbagliato, così sbagliato………

Questa volta appare come un altro rendevous mancato
Questa volta sembra essere un altro rendevous mancato
Con te…...parallelo a te…..te »


Davide

In fondo siamo tutti nani a sei braccia......


Quella faccia la riconosci da tutte le parti….io quell’uomo
l’ho già visto. E quello sguardo, quello che ti dice:
“Ma infondo siamo tra uomini!!!”….E quando lui
ti scambia per uno straniero, perché la tua espressione
è ancora incredula, e non riesci neanche
a dire una parola per giustificarti………
Ma poi tutto passa, e ti ricorda,che la prossima volta,
certe cose vanno messe in valigia.
“In fondo siamo tra uomini, in fondo siamo tutti
nani a sei braccia………!!!!!!!”


Una valigia aperta, e vestiti aggrappati dentro ,
come se questi, avessero
sviluppato il senso della presa.
Vestiti che non vogliono essere indossati.
Vestiti che temono di essere sciupati.
Vestiti che odiano la sabbia ,e la vita da campeggio.
Per questo io mi vedo bene dal possederne, anche-
soltanto- uno. I miei vestiti vorrebbero viaggiare. Anzi!!!
Sono io che li trattengo,sono io che non li metto in valigia,
per essere poi ,tirati fuori, in camere d’albergo,
camping “puntini” od ostelli fuori mano. Ma questa volta
li ho accontentati. O almeno solo alcuni di loro.
Li sento già ,nei cassetti bisbigliare, e raccontare agli altri
tutto ciò che hanno visto, le disavventure,le strade,
e il troppo poco tempo che hanno avuto per viaggiarmi
addosso. Invece, al mio portafogli, toccherà imparare
lo spagnolo. Gli toccherà imparare la vita del sequestrato.
Gli toccherà sporcarsi, e magari, anche avere paura.
Ma lui ha la pelle dura. Se la caverà.
Io invece torno in patria. Mi spediscono a casa con un etichetta
addosso ,un imballo a reazione, come quella degli occhi,
quando reagiscono a una sorpresa,come quella del cervello,
che ordina al corpo di schivare un pugno.
Ogni tanto un pugno ci vorrebbe. Qualche livido,
tanto per gradire l’insieme. Un insalata di eventi, verde
dolce,ma anche amara. Condimento a piacere,
(Q.B.) ,quanto basta per mandare giù tutto e, digerire.
La digestione è tutto, ma un bambino che vomita
per strada, con la mano premurosa del padre sulla fronte,
rievoca solo brutti ricordi. Una suora avrebbe fatto il resto.
Dopotutto, non tutto il male viene per nuocere.
Dopotutto ,per le vie di Pamplona ,i tori ti incornano,e la
piscia è più gialla. Sintomo che la birra che ti propinano
,forse, è più buona di quella che ti scorre giù dalle corde
vocali ,qui, a casa tua.


Siamo a quota quattro, mentre il nostro non vuole proprio saperne di
uscire.”Dottore ,dottore, e adesso che faccio?”
“Io direi di muoversi. Se non vuole uscire da solo,direi,
che allora, ha proprio bisogno di una mano!!”
E allora diamogliela questa mano!! Una spinta decisa.
Ieri ne abbiamo giusto parlato,Io e Gianmaria. Era da settimane
che non ci vedevamo. Questo periodo mi serve sempre da riavvio.
Il cervello assume una cameriera che gli risistema il letto,
gli mette apposto i cassetti ,e gli tira via quello strato
di polvere che copre i pensieri.
Poi ,prendi in braccio un bambino ,coi capelli lunghi, scuri e
forti ,e con gli occhi celesti. Guardi in faccia i genitori ,provando
una sensazione di tranquillità, e pensi che allora tutto và,
sempre- nella- giusta -direzione. Ci sono eventi, che ti riportano
di nuovo la terra sotto i piedi. Ci sono eventi, che se non ci fossero,
lascerebbero rotolare il tuo cervello, giù, in una
discendente e progressiva scarpata ,colma di non-sense.
Quindi non mi tocca fare nient’altro che ringraziare
tutti questi neo genitori. Li nominerei pure,ma forse
loro non gradirebbero essere citati in questo blog di puntini.
Mi accorgo ora che è più di un anno che scrivo di
questo disco. Spero di non aver creato aspettative
che alla fine deluderanno. Spero che rileggendo alcune
pagine, impareremo l’arte della velocità. Spero che da domani
gli aspiranti musicisti e musicanti Italiani non vengano esiliati,
come da mia folle idea di qualche settimana fa. Spero che
mi facciano ancora tenere in braccio, quel bimbo Italo/Francese,
coi capelli lunghi e neri. Spero che il consiglio del dottore
sia veramente servito.


Davide

Lo siento, pero me tengo que ir.


Che dire, se non partenza………..e tutto il resto non mi piace…..
….e se tutto non precipita , allora ci dovremmo rivedere…
…..rivedere per continuare…………………………………..
Hola!


Davide

L'appartamento spagnolo.


14/07/07 S.Maria della Versa ,prima data UV……….
Formazione a quattro. Luca al basso……..
……il quinto, alla voce, Umberto.
Sensazione??? Non lo so!!!!!!
Prestazione? Meglio di quanto pensassi!!
Ci vorrebbe una recensione, ma chi poteva farcela ,perché una
professionista del settore, se n’è andata prima dell’inizio.
( Questa ce la paghi!!!).
Di nuovo su un palco, che non è come avere
un cuore infranto, ma è come se fosse la tua condizione
migliore, quella di sempre…….
Sei di nuovo dentro…..hai di nuovo varcato la soglia.
Tutto da capo!! Sembra che quello fuori
sia un altro, quello che non sei/è mai stato…..quello che ti sorprende
sempre …..
Una cosa che non vi ho ancora detto è che Giacomo
ci ha spedito la prima bozza di copertina. Noi
glie ne abbiamo chiesta subito un'altra. Giusto per
avere un confronto, e una scelta. L’idea ,effettivamente ,è
particolare, soprattutto per l’uso dei colori. Dopotutto non ci si
può aspettare altro da Giacomo………
Questo sarà un periodo di nascite….caldo e nascite.
Da mozzare il fiato…!!! Chi sarà la prima????
Pancioni ,e sfere che volano in alto. Dischi volanti senza alieni
dentro(per quello bastiamo noi).
Tutte rotondità………..ed io, tondo,e in attesa….
……come pregno……………….di pensieri……….pensieri
spagnoli………………..Hola!!!!!!!!!!


Davide

finalmente, cazzo...


non, finalmente ecco il cazzo....ma, finalmente, cazzo, c'è l'ho fatta a rifar funzionare il tutto..o almeno così spero.
davide mi sa che deve pubblicare un po' di roba, ma non è molto pratico di questioni di questioni tecniche...
finalmente abbiamo suonato, dopo quasi un anno, credo...anche se mi è sembrato di tornare indietro negli anni, di almeno 7, quando suonavo con i miei precedenti gruppi nei paesini di collina e alle feste dell'unità.
poca gente, quasi tutti amici e un gruppo di giovani ragazzi, venuti a quanto pare apposta per vederci, con la richiesta annessa di eseguire un pezzo del vecchio disco.
per il resto è attesa, o forse qualcuno di noi stà aspettando la mano divina per battezzare questo nuovo disco finito, pronto, in attesa soltanto di non so cosa...
mentre io parto ancora, come succede ultimamente, in veste da fonico live, per seguire gli "..a toys orchestra", anche se a qualcuno nn gliene potrà fottere di meno ;)

saluti.gm

prova


siamo anocra vivi,ma il blog nn sembra funzionare più..almeno per davide?

Camping "Puntini"



Mi sveglio e sto bene. Perché mi trovo tra le carezze.
Mi rigiro nel letto ,e allora capisco meglio il mio gatto.
Lui si sveglia sempre bene ,perché si trova sempre
avvolto da carezze ,ed ogni luogo per lui è fonte
di piacere, in un giorno in cui star bene. Poi lo scatto!!!!
Sono di nuovo in piedi. Mi rendo conto che non mi gira la testa,
e che non ho bisogno dei soliti quaranta minuti di coma,
dove credo di essere all’ospedale ,e dove tutti mi chiamano
per farmi riprendere dall’anestesia. Ma quale anestesia!!!!??
L’anestesia ce l’hai nella testa!!!!!!Devo comprare un sacchetto
nuovo di “puntini”, non riesco a trovarne neanche in tasca,
credo di essermeli mangiati tutti. Devo smettere, sto diventando
vizioso. L’uomo è un corpo riempito di vizi. E più vizi contiene
e più è un uomo. Allora un uomo grasso è più uomo rispetto
ad altri, e magari se gli faccio un buco in pancia dal
foro escono un sacco di puntini!!!!!!??????
I miei puntini sono solo in grado di rispettare la fila, io invece
ne vorrei qualcuno che facesse una curva ogni tanto, e che
portasse tutte queste frasi a spasso per il foglio e magari
in un campeggio con tante tende colorate. E se il futuro
fosse fatto di tante tende colorate che dall’alto sembrano
tanti puntini in disordine????Beh!!! Allora anche Dio
si renderebbe conto di aver utilizzato troppi puntini
e prenderebbe l’unica decisione possibile in questi casi..!
Cancellarli tutti!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!


Davide

No perdi tempo!!!!


Tale furiosa e inutile nella battaglia, che sembrava che entrambi
perdessero nell’immensità delle parole……allora perché tutte queste
persiane volte ad affacciare??



A volte mi soffermo a pensare, anzi direi sempre e, “ Alice” ,dice anche
troppo, e tutto questo mi tiene lontano; lontano dal Blog e da tante altre cose.
A cosa sto pensando?Ovvero, cosa sto osservando? Battaglie inutili
di aerei radiocomandati e rumori in tecnicolor?
In realtà mi serve un altro contenitore, questo non è più abbastanza,
questo non è più quello giusto, l’estetica è stata rapita e, la trasformazione è un atto
doveroso, dovuto al tempo ,l’ inizio in una fine , come in un disegno di Escher.
Tutto ciò che assume un aria naturale è sempre e solo discutibile,
una partita a scacchi senza vincitore ne vinti ,una mossa che non porta
alla vittoria, che non premia il vincere ,come in una storia d’amore
perfetta………
In tutto questo pensare ho capito una cosa: “la-comprensione-fa-male,e-non-ti
verrà-mai-perdonata”.Perché comprendere è una droga per chi non ne
possiede, e un erba infestante per chi invece se ne vuole liberare…
Se ci penso allora tutto esiste…ma se esiste allora smetto di pensare!!!??
Tutti questi puntini sospendono ma non proteggono dalle cadute e,cadere, a volte
risulta essere infinito e senza conforto…….

Ci diamo una scadenza ad Ottobre????Niente promesse, non più.
Sembra quasi la teoria della fandonia, un anello sempre chiuso
che non riesci a spezzare ,un incantesimo che si personifica, in ombra
e ,che improvvisamente, si fa chiara ,come in una giornata nebbiosa..!!??
Chi? chi? chi? Dove? Dove? Dove?? Quando ? Quando????!!
E in cosa sarà avvolto?? Quali le immagini ,quali i colori??

Sono tornato? Ma infondo a chi importa????

“La musique est le seul de talents qui jouit de soi meme;
tous les autres veulent des temoins » ( E.A. Poe)


Davide

P.S NON PERDI TEMPO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!????

...a toys orchestra



L'abbraccio e il saluto alla stazione di Battipaglia con gli occhi lucidi per l'emozione....Solo questo potrebbe riassumere la prima settimana di tour vissuta in veste da fonico con gli "a toys orchestra"

Dovevo già essere a casa da qualche giorno, ma dopo la data di Ravenna al Bronson, mi hanno rapito, obbligandomi (con enorme piacere) a seguirli anche a Benevento per poi fermarmi un paio di giorni a casa loro ad Agropoli.
Per poi concludere con la data a Caserta....

Sarebbero troppe le cose da descrivere per raccontare tutto quello che è successo data per data, ma il ricordo delle lezioni di dialetto e la forte accoglienza da parte di loro stessi e dei loro amici non è descrivibile...
grandi persone, con davvero tanta voglia di suonare.

gm

Ho i brividi.......sarà forse un assassino?


Ci vuole un brivido per indossare qualcosa.
Ci vuole coraggio per indossare un brivido.
E’ da qualche mattina che me lo ripeto.
Stappare una bottiglia di vino, sentirne il profumo,
accarezzare quello che esce dal suo collo,
ed accorgersi che in realtà non ne capisci un cazzo!!!!!
e allora???!Pensa che a questo mondo c’è qualcuno che lo fa
per te…..
Ma quanti riescono a indossare un brivido ogni mattina??
O morire ogni mattina?
Secondo me molto pochi….secondo me c’è un assassino che
si nasconde dietro la porta ( il brivido) e il raggiungerti
con le parole più letali e taglienti (la morte), nutre,
in un loop di circostanze mortali. Bisogna essere fortunati
per provare tutto questo, ogni mattina………………

Quando ti sembra di non essere più in grado di
contenere il contenuto…….
…..di essere un contenitore troppo poco capiente,
allora ti devi svuotare, devi eliminare la merda che
ti sta dentro…………..ecco perché tutto questo attendere,
tutto questo silenzio……..tutto questo non scritto.
Di merda però ce n'è ancora tanta!!......

I tre Ultravioletti continuano a fare riunioni?? Troppe
parole e pochi fatti .Sì ,è questo quello di cui ci accusano..
Ma in realtà stiamo decidendo come muoverci in vista
dell’uscita del disco. Stiamo discutendo della confezione;
dell’artwork;sul numero di ante; una veranda;due bagni;
e il colore delle piastrelle…..!!!???@@@E sul perché ,tutta
questa fame ,che non riusciamo a placare, che non riusciamo
a vincere. Non vittoriosi. Non perdenti ,ma non VITTORIOSI.

Nel frattempo Gianmaria sta seguendo i Toys Orchestra nel loro
tour, come fonico. Veramente una bella esperienza. E spero
per lui, un gran bel divertimento. Io invece mi lascio violentare
dall’arte Contemporanea in una delle tante regge dei Savoia.
Tutto questo mi ricorda un malinteso linguistico che ho portato
avanti per anni……i miei malintesi mi portano tutte le
volte a scoprire cose o persone più interessanti, più creative,
più entusiasmanti, in questo caso persone che ti fanno indossare
un brivido ogni mattina e la morte pochi secondi dopo…….




Davide

la febbre della domenica sera & I/O


era da tempo che nn avevo la febbre, o forse sono quelle cose che uno non si ricorda mai quando le ha...
ho caldo e ho freddo, mi bruciano gli occhi,ma non stò male. mangio tranquillamente e poi misuro la febbre: 38.8
oibò, non è proprio bassa..un tachipirina e mi metto davanti al computer, finchè non si abbassa.
oggi va molto meglio, ma mi sembra ancora di avere del muco nel cervello che continua a scendermi via naso...


nel frattempo giovedì sono finalmente arrivati i cd freschi di stampa degli I/O. a cena a casa di paolo si è cercato di mettere giù un piano di promozione..vedremo quel che succederà...intanto buon ascolto, e per chi fosse interessato: www.fratto9.com oppure www.jtdistribution.net

e intanto vi invito a venire a vederli sabato 24 alla Cooperativa Portalupi - Sforzesca/Vigevano (PAVIA)

gm

...che sia giunto il momento di tirarmela?...almeno un poco?



domani sera farò da fonico ad un grande gruppo di Chicago..si chiamano "the eternals", e suoneranno al Jail di legnano: www.jail.it
Sono un misto di dub, elettronica, funk e post-rock. escono per la Aestetichs, etichetta della quale fanno parte anche i "piano magic".
Insomma, spero vada tutto bene...e vi invito a venire a far ballare il piedino!!


gianmaria




eccovi due righe in più su di loro..

Gli Eternals provengono dalla scena di Chicago e sono attivi dal 1997. Damon Locks (voce, synth ed effetti) e Wayne Montana (basso, tastiere) sono i fondatori dei Trenchmouth, nel lontano 1991 - anno di nascita del fenomeno post rock – mentre il batterista, Tim Mulvenna, è noto per la sua lunga militanza nel gruppo avant-jazz Vandermark 5, oltre che nei Jeb Bishop. Oltre alla collaborazioni con musicisti quali Bill “Smog” Callahan e con i Joan of Arc, nel progetto sono stati per lungo tempo coinvolti come batteristi Dan Fliegel e poi John Herndon , direttamente dalla cult band dei Tortoise. Quest’ultimo, insieme a John McEntire, è stato spesso coinvolto nelle registrazioni e nel mixaggio.

http://www.aesthetics-usa.com/artists/theeternals/bio.html
http://www.myspace.com/eternalsthe

Il cuore più leggero di una piuma.


Sono inciampato in una stringa lunga e attorcigliata…..
…con molti colori…………
A volte i colori ti fottono. Spesso capita di trovare
l’oscurità in fondo a un arcobaleno. La reazione è opportuna,
e a volte coltivata in un azione oscura. Penso quindi al primo
dolore. Quello dell’inizio,quello che non può ricordare nessuno.
Quello di un angelo oscuro….cadente….e non più amato….
….”IL PER SEMPRE NON AMATO”………
Giù in picchiata ,come pioggia che è sangue . Con occhi più
gonfi di un cadavere in putrefazione nel fango…..
La non reazione all’odio, è odio?

Ennesima riunione. Quante decisioni da prendere.
In realtà solo un nuovo percorso da esplorare.
Alla fine della strada in discesa, un nuovo bivio.
Accettare la pendenza comoda ,o una sconosciuta e
tortuosa salita? Troppo enigmatico a riguardo……?
……Sono solo tornati i miei giorni strani….
…..Se fossi una donna si potrebbe parlare di ciclo….
Nel mio caso solo di un incomprensibile stato d’essere.
Vi saluto con questo breve scritto perché non ho voglia
di andare oltre, potrei diventare veramente pesante,
mentre ho solo voglia che, come per gli antichi Egizi ,
il mio cuore posto sul piatto della bilancia, risulti essere più
leggero della piuma messa sul piatto opposto……..


Davide

The heroes never show Pt.2


Rimango comunque della mia fottutissima idea….
…gli eroi non si mostrano mai….e poi a cosa servirebbe,
forse a vivere meglio?
A me verrebbe solo da pensare a uno sbadiglio ,o ad uno
che passa la vita in un discount, cercando sul viso degli
avventori storie che non assomigliano a lui…….


(………in questo momento mi sento denso, tra i
pensieri di Lei…….e nessun super eroe riuscirebbe
a sfuggire a così tanta attrazione…………)

………vedere e ridere ,di una vecchietta che inciampa
su di un ortaggio ,perché sai che è quella che pretende di
salire per prima sull’ascensore con in mano duemila
borse della spesa, e tu rimani così, sempre a piedi,
sei piani, e il tuo appartamento è, quello in fondo,
con la porta che non si apre mai. Una limata
non farebbe male….!? Ma l’amministratore è
sempre in vacanza….sempre al suo paesello, e sul
cellulare non lo trovi mai,perché o è spento o è
irraggiungibile ……..gridi dunque alla sfiga??.........
……per consolarti allora pensi che: questo mese non
hai ancora bucato, e che Lei ha ancora voglia di guardarti
negli occhi, non per dirti che non lo vuole più fare,ma
perché sta ancora cercando e trovando quello che
gli vorresti mostrare della tua vita, non il mantello
che ti ha dato un padre che non c’è più ,e che incredibilmente
assomiglia a Marlon Brando……….ma quella che
ti tieni ancora dentro, perché tanto tempo fa hai
smarrito la chiave che potrebbe farla uscire allo scoperto
e che speri che sia proprio Lei a ritrovare…..

(………. però ieri sarei andato a Genova molto volentieri..
….perché non mi ci hai portato????? Black Barry sarebbe
stata d’accordo,!!! Mi ha detto che gli piaci ,sai???
Saremo andati a visitare un IN’S????Non credo proprio,perché
avremo incontrato la vecchietta o al limite Humbert…….
……il coniglio bianco vuole cercare il suo orologio
con Alice……..quindi continua a saltellare)

Ci si incontra una sera ,e si inizia a parlare…..
….gli UVMMS lo fanno ,e così decidono il da farsi…
Come al solito Gianmaria tira fuori dal suo cappello
le idee che permettono al gruppo di muoversi in quelle
che io definirei le “sabbie mobili discografiche”.
Ad un gruppo non basta proporre un prodotto di
qualità,ma deve sapersi ben “mostrare”( non da
super eroe). L’uscita di un disco è una faccenda
complessa e a volte non esistono spiegazioni
che giustificano certe scelte……..noi siamo incappati
in una di queste. Cercherò di tenervi al corrente.
Penso che questi mesi stiano diventando interessanti
anche per voi……………..per la mia futura ulcera
sicuramente sì.
Spero che tutto si trasformi in un qualcosa di bello…….




…..comunque ieri l’ho visto…..l’ho visto apparire……
….. ….è ancora sfocato ,ma tra poco sarà
più nitido…….forse sulla pelle………….



Davide

Lasciate stare il folle.........


……la follia muore sempre troppo giovane..
….il folle in smisurato splendore……..
Quasi quasi busso a questa porta…… devo ancora entrare ,e trovare
quel che cerco….pelo bianco e orecchie da coniglio…..
Ma il resto del corpo dov’è finito? E’ forse invisibile?
Non in un cappello? Lo vedo saltellare qua e là senza orologio….
…..ma dove l’ha messo??! Lo cerco per terra,
e lo vedo ferito. Quelle lancette lacerano il suolo,
e il ticchettio l’orecchio sensibile (i vermi non ringraziano
per questo, gli ho sicuramente rovinato il sonno).Il sangue si sparge
sul pelo bianco….in lentezza…..:”Slowly….!!!?..Slowly!!!!!!????
Dove sei??????” Le urla arrivano dal fondo,e il cervello
recalcitra. Ha un ascia in mano, ma non la testa del coniglio.
Accarezziamo lentamente le orecchie del bianconiglio, vi prego ,
accarezziamolo……..


Lo sto ascoltando….lentamente….
Lo sto assaporando ,e il ghiaccio non si scioglie…… mai……
I cubetti ondeggiano, e il cocktail rimane sempre ghiacciato.
Passo la lingua sul bordo ,e la superficie sembra liscia….
Qualcuno urlerebbe: “L’aperitivo perfetto….!!!!!!”
Io invece sostengo:” Ok ragazzi!!!!Sta in piedi…!!!!
Manca poco. Le contrazioni le aspetto a momenti..
Abbiamo bisogno ancora di una risposta. Anzi due!!!
Con Zlaya non abbiamo ancora finito…..non ci credete???
Io sì!!!...Purtroppo…..
Dobbiamo ancora iniziare a lavorare con Giacomo,in questo
periodo è un po’ impegnato.( Andate a vedere la sua galleria in
via Teodosio a Milano. Uno spazio piccolo ,ma interessante
per proposta….)
Ma la risposta che attendiamo più con ansia è quella di
Paolo…..ansia, che parolone…….l’ansia mi ha rotto
le palle….Dove sta, sotto al cuore?Tra i polmoni e lo stomaco?
Dov’è il dottore???
“LA PREGO MI RIFACCIA L’ANSIA!!!!?”

“COME LA VUOLE?UN PO’ ALL’IN SU?”

“NON SO….FACCIA LEI. MI BASTA SOLO NON SENTIRE
PIU’ QUEL CUNEO CHE MI SFONDA IL CUORE….!!!!”



Davide

fs vs fd


cosa vuol dire?cosa ci fai a casa, si chiederanno alcuni di voi?
alcuni di voi che sanno che dovevo essere ad Ancona e dintorni con i Franklin Delano (fd) per un paio di date, e che per muovermi, li raggiungo a Bologna con il treno (fs)
e alcuni di voi sapranno che ogni tanto brucia qualche locomotiva del treno che ti precede e che questo ti fa impiegare 2ore per fare una tratta di 30km (Pavia-Milano)
e alcuni di voi sapranno che poi incominci ad imprecare..

Arrivo a Milano, con un'ora e 50 di ritardo e intanto perdo 3 coincidenze con il treno per Bologna...guardo l'orologio e mi rendo conto che quasi sarei dovuto arrivare per quell'ora
e allora chiamo per dire che non sarei arrivato prima delle 17 e ci si rende conto che piano piano si sarebbero accumulati superitardi e quindi si decide di lasciar perdere per questo giro.

chiudo la telefonata e quasi quasi mi metto ad urlare, fortissimo, davanti al cartellone degli orari che sembra un terno al lotto, 45-50-100-120 minuti di ritardo, treni soppressi e gente forse meno nervosa di me...
ma non urlo, tengo dentro tutto, aspettando di ritornare a Pavia, farmi rimborsare i biglietti, salire in macchina e riuscire a farmi bruciare la gola dalle urla che mi escono dal profondo dei nervi saltati e rimbalzano sui vetri...

stasera devo uscire

gianmaria

Magdalene the conqueror Pt. 5 (Ci crediamo??...Per ora lo sogno.....)


…Quel muro,li, davanti, era stato ridipinto da poco……
….qualcuno amava imbrattarlo ogni giorno…..
………………………..senz’arte…………..

…………L’arte non è di chi passa….
………..….l’arte non la puoi possedere…lei
possiede te,come un immobile da abitare…….
…se sarà ricca ti arrederà con arredi
di gran pregio ,ma se sarà povera, stenterà perfino a pagare
il mutuo che ha acceso per comperarti ,così che,
un giorno ,lei ti abbandonerà ,lasciandoti solo…………

……Ma quel pomeriggio,erano le 14.00, sulla superficie
appena redenta dagli uomini della comunale ,vi era un messaggio,
un appunto ,per quello che poteva sembrare un appuntamento.
….Lei non usava il telefono ,ma usava lasciare
promemoria ,in una città che lei indossava come un vestito di alta moda,
e quel giorno,quel “graffio”,era dedicato
a me……………………………………………………..

“Non ti trovare accanto, ma giragli attorno………”

Cavolo…. stava parlando di un luogo? ….Certo che no!!
Conoscendola poteva trattarsi di qualsiasi cosa, e quasi
sicuramente di qualcosa che non potevo ancora vedere……
Mi trattava come un bimbo immaturo ,ma di fronte a lei
chiunque lo sarebbe sembrato…..

“….giragli attorno quanto vuoi…………”

Come al solito il tempo non aveva importanza……
…..lei e il tempo erano la stessa cosa……..

“….ma quando ti fermerai e l’avrai di fronte
decidi e non scappare.”

E si….. le parole sono fatte per essere colte da un cappello,
sono un arma facile da usare, sono un fendente senza
resipiscenza……….

Una presenza che non poteva poi essere tale, ora usava lasciarmi
messaggi davanti casa, su un muro ridipinto da poco……..
….anche questo un segno senz’arte che non avrebbe
avuto possesso?
Lei mi trattava come se non le importasse ,come se quello
non fosse diventato un legame ,ed io…………..
……ed io? Forse anch’io avevo questo atteggiamento,
questo modo,questo rito che ticchettava……..
Richiusi la finestra,tornai a letto, quel muro meritava
i miei occhi…..
….quel muro trasudava i miei sogni……”

Vi dico solo una cosa……l’abbiamo in mano!!!!!
Zlaya ha completato il lavoro. Il travaglio è iniziato….
Nessuno di noi ci crede ancora. Non sappiamo quasi che fare….
Il susseguirsi di notizie è stato lungo e la conferma finale
ci è stata data da Alberto, che ha verificato la notizia verso sera…
Luca è riuscito perfino a scaricare i pezzi, che ora sono in
mano a Gianmaria….In poche parole ,entro domani
dovremo ascoltarlo tutti quanti!!!!!!!!
……..ora mi aspetto solo di poterlo sognare……
Buona notte a tutti quanti!!!!!!


Davide

Il fumo fa male al bambino......


Questo inverno senza lama, sembra solo un autunno
freddo ,o un estate senza termosifoni accesi…..
…sembra di vivere l’attimo prima,quello di una nemesi,
quando tutto va così bene, che la regola N.1 di madre
Natura, quella dedicata alla compensazione, aspetta
solo di entrare in scena…. (il pasto crudo dell’attore…….)
…Ma è a questo punto che il samurai inferte il primo
colpo, e l’osso urla di gioia ,chino di fronte al sole.
……Ma questa volta i vermi sono addormentati,
perché la terra è ancora troppo
fredda per poterli riscaldare…...
……..e tu non puoi baciarli, perché è evidente, che loro
non sono il mostro che avresti voluto amare da piccolo……..
……………………….e tu non vuoi sferrare il colpo
, perché la testa non si spappolerebbe di schianto, e
si rifiuterebbe così di leccare il fango ,che sembra
docile davanti al lappare…. liquido,
di fronte al rancore..


….stiamo parlando di acqua, di sporco che tasta il cuore……
…………..di quando avevi solo tre anni…..
….di un inizio da ricordare ,come il migliore dei capitoli
………………..quello che ti infetta …..per tutta la vita….
…e non ne vorresti più il ricordo perché non sai
se quello che provi fa male davvero, o è solo il pensarci,
che nutre una perpetua e altalenante memoria di te che non
vorrebbe più essere te…………………..
….ci si salva da se stessi????( ……in questo momento
sto cercando di salvarmi da te (me)…………..)


Il mio appuntamento delle 17.00 per il tea sta diventando
un abitudine…..così dicono…..e così mi fanno notare
che consumo troppe bustine,dovrò prenderne un po’…….
Presentarmi davanti all’ambasciata Olandese piangendo e
sbraitando servirebbe a qualche cosa??……penseranno
forse di trovarsi di fronte a qualcuno di troppo fumato…@@!!?
@@@??!!Fatto sta che la globalizzazione in questo caso non ha
funzionato, e neanche questo mucchio di paesi sfigati,
che insieme pretendono di chiamarsi Unione (Europea).
Il nostro disappunto sta diventando palpabile, esattamente
come lo sarà la nostra gioia, quando avremo il “bimbo”
tra le mani,tra le nostre braccia…..spero di non soffrire
più così la prossima volta.
Chiederò agl’altri di optare per un cesareo…..un taglio orizzontale
che non leda i fasci……..
“Dottore non voglio così tanti punti per la prossima volta,
mi raccomando…….”


Davide

L'arancione mi sta proprio male addosso......


…….tutto parte da una vasca di deprivazione
sensoriale…..sentire solo quel che accade dentro,
con l’impressione di essere veramente solo…..tu
e quello che non pensavi veramente di essere.
Un personaggio di qualche fumetto non ancora scritto
,senza mantello ,con un costume non ancora disegnato.
Per scrivere la storia ne bastano due, tu e ,uno sceneggiatore di
Hollywood ,anche non troppo bravo, anche non troppo
sobrio……..caldo e alcol aiutano a viaggiare,tanto
il giorno dopo sarà solo un gran mal di testa davanti
alla macchina da scrivere. I martelletti sbattono
contro il nastro di inchiostro(rigorosamente nero,e con
la lettera “S”scheggiata),le lettere formano periodi,
ma tutta questa ritmescenza
è solo nella tua testa, desensoriata, deprivata,isolata…….
……i neuroni si conoscono per la prima volta in quel
bagno tiepido e circolare,si presentano ,e stringono
un tacito accordo, tanto alla lingua loro non possono
ancora arrivare…..
Mentre l’acqua si raffredda, il senso principale di te
scompare………..non è morte è solo nuova vita…
…..e al risveglio?................Tutto uguale??.............


Cazzo!!!!!Bisogna dirlo forte……!!Cazzo!!!!Quanto la
pazienza di un uomo può essere sollecitata?E se questo
uomo fa parte di un gruppo? E se si è in tre a perdere
la pazienza???? Parlano tanto degl’Italiani, ma anche
questi Olandesi se la cavano mica male!!?
……io, un fervido sostenitore dei non ringraziamenti
nei dischi (almeno in quelli dove sono presente come
“m-u-s-i-c-i-s-t-a” che fatica per me scriverlo),perché
dovrei ringraziare o citare chi ci sta facendo penare
così tanto?????....non riesco neanche più a dire quel
nome, figuriamoci a scriverlo…..!!!
La mail per esigere spiegazioni è già pronta
(grande Albi), speriamo sia sufficiente……….



Davide

marketta


...torno da un week end come fonico con i Franklin Delano e cosa vi posso dire?
che dovete andarli a vedere dal vivo!!!
è un po' una marketta, lo so, ma sono davvero bravi e anche i pezzi più "pop" dell'ultimo disco "Come home" riescono ad acquistare una venatura più scura come in "Like a smoking gun in front of me"...

per il resto tutto tace...il master è fermo, forse tra una canna e qualche vetrina di Amsterdamo o forse non sappiamo dove.
Siamo in attesa, trepidante, ansiosa e incazzata e intanto si continua a provare e intanto il tempo passa...passa e ripassa

nel mentre io (gianmaria), lorenzo milaus e roberto runi, continuiamo a portare materiale nello studio che piano piano prende forma.

nel mentre, andrò a dormire...mentre Sun Ra mi metterà in contatto con lo spazio profondo


gianmaria

Dica Trentatre!!!!!!??


Rimanere sorpresi non è una novità….
…ma tutte le volte diventa quasi un piacere strano,
al limite del perverso. Nulla a che vedere con la redenzione
dei rapporti, ma solo con lo scontro tra cromosomi
pronti alla meiosi…………….
Una culla può quindi diventare seria agl’occhi
di un adulto ,se questi ci vede dentro tutto il suo
disprezzo?? Fatto sta che questo pozzo rischia di
non avere fondo…………ma se non vi è
fondo ,allora perché vi sento un intenso profumo di sorgente??
Perché sono spinto a placare l’arsura con
l’incertezza del “e se”???? ESSERI UMANI, Dei mancati,
scarti di un paradiso cibernetico che ama rottamare
piccole e perfette elaborazioni cellulari……….
…………uomini troppo grandi per essere visti,
Dei troppo piccoli per essere valutati……………..
…………uno zoppo che deve imparare a camminare
da solo senza esempi di perfezione a cui far riferimento…..
…..amarsi ,perché amare un altro Dio è vietato dalla regola
non scritta……………rompere l’incantesimo ,e quindi
conoscere la sofferenza fino ad ora riservata agli Dei……

Capite perché iniziare un verso con: “Vodka Intimate……”??!


E’ decisamente una settimana strana….Zlaya è di nuovo
silente,Gianmaria ha terminato oggi ,come dice lui, la sua
settimana(ha due date con i Franklin Delano.) quindi
non ci vedremo per il week end, ma soprattutto
non ci vedremo per la super mega festa ,powered by
Clara…
Ieri sera sono cominciate le prime prove con Umberto…..
…..però non c’ho capito un gran che….
Mi starò mica ammalando???Hanno tutti questa cazzo di
febbre ,e al lavoro cadono tutti come mosche……(si vede
che la merda non le ha nutrite abbastanza……)
Il mio cervello continua ad andare a random. Non è
un buon segno,ottime idee che durano una frazione
di secondo, malumore che mi coglie all’improvviso……..
………..eppure ,dentro, sento quasi come se una primavera
stia spingendo per uscire………………………..

….questa primavera 33……………..



Davide

Il mio co-inquilino a quattro zampe si chiama Punch...


E poi, alla fine scompare………
……tutto scompare……………..
E’ proprio una mano strana che conduce. Una mano
che non stringe, che non è in grado di indicare luoghi.
Il trovarsi da nessuna parte ,eppure sentirsi al sicuro.
Capire che alla fine ,un gatto ha ragione quando ti si sfrega addosso
e poi guarda altrove, come per cercare altro godimento,
invece non vuole solo che te, il non-padrone………..
Come fai a desiderare un cane, se un gatto così ti gira
attorno?!

E’ tutto un misunderstanding? Zlaya non ha completato
il lavoro……perché? Beh! Non l’abbiamo capito
neanche noi………………la mail che ci ha spedito
per spiegare il tutto sembra un po’ campata per aria, eppure
dobbiamo attenerci a questa spiegazione, e quindi attendere
ancora. Nel frattempo Gianmaria, Lorenzo e Roberto
sono partiti con la costruzione dello Studio……
….il nome non c’è ancora…….menomale (aggiungo io….)
Anche la bella Parigina è tornata. Non l’ho ancora incontrata.
Ho solo visto un lungo cappotto rosso che si allontanava nella
notte a cavallo di una bicicletta…….in seguito ho capito che era lei.
Presumo non guardi questo Blog ormai da mesi. Beh! La saluto
lo stesso……………..
……………è proprio vero, l’unico modo per stare bene
con gli altri è voler bene a un gatto………………………..



Davide

Magdalene the conqueror Pt.4


Tutto questo silenzio?........
Beh!In realtà deve essere successo qualcosa….!!
….Sono così tornato dal mio lungo esilio ,con
l’innocenza nel cuore e nella coscienza ,per scrivervi
di nuovo,direttamente ,com’è giusto che sia.
Mentre Stuart è partito per le sue verdi Highlands…..
innamorato di questa Italia, ma non abbastanza forte
per riuscire a vivere senza i suoi curvilinei orizzonti
intrisi di furia guerriera……..

Con Zlaya abbiamo avuto un po’ di problemi………
…comunicare in questo caso è complicato,speriamo
quindi di ricevere il master per settimana prossima……
Nel frattempo abbiamo parlato con Giacomo per
la grafica del disco….passione, esperienza, professionalità
e consapevolezza di avere ancora, nonostante tutto,
una visione umana…….
Mi ha fatto veramente un ottima impressione, mentre
io come al solito con la mia aria di chi studia continuamente
le cose ,avrò lasciato il solito punto di domanda nella sua testa…
….(nella migliore delle ipotesi…….speriamo), e poi
detto tra noi, chi ha avuto modo di vedere i suoi lavori,
sa benissimo di che cosa sto parlando….ovvero ,di uno ,
che a volte svilisce il lavoro discografico con le sue invenzioni
grafiche, mini opere in una galleria contemporanea, da guardare
e sfogliare, una rarità di questi tempi, un valore aggiunto
per il nostro bambino………..(in questo momento,naturalmente
sto ascoltando” musica da cucina”………..bravo Fabio, disco
al di sopra…..nel mio modo di vedere e sentire)





“Mi chinai a guardare un tombino, e quella strana scacchiera grigia
impressa a fuoco, che le donava un certo splendore…..
Quando ad un tratto, un ombra colorata spuntò da non so dove
, per parlarmi e per domandarmi:

“Anche tu sei attratto dalle cose che l’uomo ha voluto dimenticare?”

Non identificai immediatamente la voce,il caos
urbano aveva distorto la mia capacità di riconoscere le frequenze
, ma riconobbi il modo di domandare ,ovvero, quel tipo di domanda.
Per la prima volta fu lei ad avvicinarsi a me………( avvicinarsi davvero??)

“Sei sicuro di vedere?”

Aveva ragione ero stato attratto semplicemente da una
presenza, che in realtà non potevo vedere.

“Vedi, io e quel tombino, per te siamo la stessa cosa…siamo solo una presenza…”

“Una presenza???.......Come un fantasma??”

“No!...Una presenza……”

Non capii, forse lo stare chinato aveva fatto in modo che il
sangue non irrorasse a sufficienza il mio cervello…o forse avevo
solo bisogno di un sogno per capire………
Mi risvegliai, il riverbero del sole confondeva la cerchia
di persone che mi si era fatta attorno…….una scacchiera
segnava il mio viso….confondevo i volti….
…ma il suo non riuscivo a scorgerlo…….non sentivo più
la sua presenza…..in realtà non ero neanche più sicuro
che lei fosse stata veramente lì…………………………..
…D’improvviso una mano uscì dall’aura …
….. con uno specchio in mano,me lo pose di fronte col
riflesso che violentava i miei occhi confusi, e disse:

“E questo lo vedi?............Puoi vederlo davvero??”…………..”



(T.b.C.)



Davide

la pelle d'oca sulle orecchie...


perchè poi si chiamerà così non lo so, ma la pelle d'oca mi viene poche volte e quelle volte fanno bene anche all'animo.
e adesso, mentre scrivo di getto, nelle cuffie stà suonando il nostro bambino...e Zlaya ha fatto un gran lavoro!!! e per chi volesse saperne di più, questo è il suo sito: http://www.zlayamusic.com/
..ha collaborato un po' con tutti: Sonic Youth (USA) Low (USA) Tortoise (USA) Motorpsycho (NOR) June of 44 (USA) The EX (NL) Dirty Three (AUS) The Gathering (NL) Karate (USA)Songs: Ohia (USA) Black Heart Procession (USA)...nonchè curatore e ideatore della bella e fortunata serie "In the fishtank"...non certo il primo pirla che passa e in più ricevere i suoi complimenti sulla registrazione e sul mix mi hanno fatto illuminare gli occhietti.
cheddire, non vedo l'ora che il disco esca e che tutti possano ascoltarlo!!


gianmaria

Questo inverno farà sentire il suo freddo.....


Zlaya finalmente ha risposto ,e ha messo on line
il primo brano di prova…Gianmaria l’ha già ascoltato
e ne è rimasto entusiasta. Ci vorranno due ore
per scaricarlo ( l’ADSL in certi posti è ancora
un optional….).
Nel frattempo Luisa è partita per la Francia,destinazione
Parigi, non si sa per quale motivo ,o per lo meno, a me non
ha voluto dirlo.
Questa è una settimana strana.Il tempo sembra
che sfugga, denso tra le dita, e come olio
impregna ,lasciando la sensazione che qualcosa
non è stato portato a termine. Questo pensiero
è ulteriormente accentuato dallo scritto che ho trovato nella camera
di Davide. Lui è stato nuovamente lì, e anche se di fretta,
sembra abbia avuto la necessità di scrivere questa strana
cosa:

“…..e il bucaneve disse alla giovane fanciulla……
Se mi coglierai, e mi porterai via con te, io morirò per sempre…..
….se invece mi lascerai qua ,in mezzo a questa neve soffice,io vivrò come
morto, per il resto del mio inverno……….”

16 gennaio ’07



Stuart William Brzezicki

Magdalene the conqueror Pt.3


“Quel giorno ci saremo lasciati alle quattro…..
….sì, avete capito bene, appena prima dell’alba, appena prima
che il sole accarezzi le guance degl’uomini, per svegliarli
dolcemente, con un gesto amico…..
Tutta la sera prima non parlammo,vagammo per la città,senza una
parola(Quando si raggiunge un legame ,la mancanza di parole
non mette in imbarazzo……questo accade tra amanti, questo accade tra amici…..
….I racconti dimorano nel silenzio….e spesso il silenzio
è il giaciglio che coltiva i ricordi….)… Ma ad un tratto lei decise di
fermare la cura ,e di tornare al veleno…. Ancora adesso non so perché,
ma francamente questi nostri incontri mi fecero intendere l’uso
di questa parola(perché). Con lei avevo dovuto imparare a trattare
col tempo, e a sorseggiare le pause……….
Ruppe il sigillo,e cominciò a raccontare delle sue strane mattine,
compresa quella che sarebbe venuta di li a poco……

Iniziò col dire ; che quella mattina avrebbe di nuovo tentato
quel suo rito. Avrebbe indossato uno strano sorriso obliquo.
Avrebbe fatto scivolare sulle sue gambe ,quelle sue
calze bianche di lino, che conservava
giusto per l’occasione. Avrebbe piegato il suo pigiama, quello
a cui teneva tanto…………e che non avrebbe mai fatto soffrire.
Avrebbe sciolto i capelli ,perché la rendevano più
bella, e gli donavano quella… -umanità-… a cui lei teneva.
Avrebbe indossato la sua blusa, quella un po’ sgualcita,
regalatale dallo zio ,per quello unico compleanno festeggiato
nel suo letto………Sarebbe andata verso il bagno, e avrebbe
chiuso la finestra che dava sul cortile. Avrebbe preso quel sacchetto,
di plastica, il solito sacchetto di plastica, e nel farlo si sarebbe
guardata i polsi,segnati da mille tentativi di piacere.
Si sarebbe guardata allo specchio,
e avrebbe cercato ,nel retro dei suoi occhi spenti ,come un indovina
cerca in una sfera, strane forme di pensiero…. la ragione delle cose..
..la sua giusta ragione…….Quella che l’avrebbe accompagnata
verso un qualsiasi inizio, verso qualcosa che non rappresentasse
la fine del suo pensiero. Avrebbe indossato quel sacchetto ,come
una calza di seta sul volto di uno stupratore.
Avrebbe di nuovo sentito il puzzo del suo respiro,
ormai incrostato ,su quella superficie vinilica ,da-altre-cento-
mattine……………………………


…………………….Ma l’imbarazzante bellezza nel vedersi così
uguale alla morte ,avrebbe di nuovo placato il suo fervore ….
……………. avrebbe di nuovo ravvivato il suo pallore……….
……………avrebbe di nuovo rimandato il tutto, ad un nuovo
e perfetto rito del mattino………………………”

Nel raccontare questo ,sembrava cercasse nei miei occhi
uno scioccante stupore. Come quello che trovi il mattino
di Natale ,quando scopri che le luminarie hanno dato fuoco
a tutta la casa, e ora mai non ti è rimasto più niente,
se non un velo di cenere che ti copre il viso….
Ma io non avevo quello sguardo….sì,la guardavo!!!!? Ma come
se una rivelazione del genere non mi potesse fare alcun male, e
non mi portasse ad alcun tormento. Il sentire era come quello del
perdono, ma il sentimento non era quello…..
Lei allora abbozzò un sorriso ,e allungò la mano ,come per
accarezzarmi ,ma in realtà non lo fece, in realtà non lo fece
mai. Era solo un gesto ,come di quelli fatti tra gli uomini, per
non si sa quale rito………..


….. me ne tornai a casa ,toccai il letto senza più pensare a lei e
al suo mattino,ero stranamente tranquillo ,la paura di non rivederla
non albergava nel mio cuore ,quella non c’è mai stata .Ora mai
lei viveva in me come una presenza che vive dentro per tutta la vita
e che ad un tratto decide di rivelarsi, per pochi giorni ,
e poi svanire………


……questo cuore non doveva essere
“addomesticato”non potevo permetterlo……non dovevo….”


(t.b.c.)

(Forse questo è il passo più scioccante trovato negli scritti
di Davide, ma ho deciso di pubblicarlo lo stesso,
esattamente come gli altri, che verranno in seguito……..)

In realtà Davide è a pezzi. Undici giorni di seguito
in fuga,non si sa per dove, da solo e con mezzi di fortuna…
Mi hanno anche interrogato. Io ha negato pure di averlo
visto…..non si sono ancora accorti del Blog.
Ma qualcuno da molto lontano…..probabilmente dal
Regno Unito ,mi sta tenendo d’occhio, non i miei capi,
non loro,non so chi, ma sicuramente un amico…..

Ho saputo dagl’altri che il lavoro per la copertina del
disco si sta finalmente muovendo. Sembra che i contatti
con un certo Giacomo abbiano avuto un riscontro positivo,
e quindi molto probabilmente svilupperà lui
il progetto grafico. Zlaya dall’Olanda invece
non fa avere ancora sue notizie……….
Nel frattempo Nicole fa sempre più fatica a fare
per me il lavoro di traduzione. E’ sempre più stanca
e distratta…….secondo me nasconde qualcosa…..

“……le parole si nascondono nei silenzi perché
troppo timide per mostrarsi e per essere urlate….
….ma ad un muto suona sempre qualcosa in testa che non
riesce a dire e in un matto qualcosa che non riesce a
spiegare…………………………”



Stuart William Brzezicki

il piumone da una piazza e mezza


..non riesco a guardare quel piumone che mi ha regalato lei per il mio compleanno, ma mi cade sempre l'occhio passando davanti a quella scatola colorata.
era il piumone ad una piazza e mezza che sarebbe servito per scaldarmi durante le mie prime notti nello studio che stavamo aprendo.
io, lorenzo dei milaus e roberto dei runi...3 disgraziati che stavano firmando un contratto d'affitto per un appartamento in una cascina, nello stesso cortile dove c'è l'Ortosonico. ma lui si è dimostrato una testa di cazzo..come si fa a dire, a contratto pronto e con la biro in mano "ragazzi, tra 2 mesi nasce mio figlio...non è che magari fate troppo casino?!" !!!!
lui sicuramente non sa che il nostro castello, non di sabbia, ma di cemento armato si è frantumato in 2secondi, lui non sa che sto male come un cane ora, perchè ormai eravamo li dentro, con la testa, con le idee e con l'entusiasmo...e porca puttana, ora sono a casa con la strumentazione in una camera dove non riesco a girare la sedia della scrivania perchè c'è il letto che me lo impedisce.
e porca puttana, sto male...
ma domani vado a Ravenna perchè i Franklin Delano suonano, e io da bravo fonico gli vado appresso...

gianmaria

La coscienza del gesto


Sono riuscito ad incontrare Davide. Naturalmente in
segreto….. lui è sempre nascosto e intento a fuggire…
..dopotutto a detta di alcuni il reato commesso è molto
grave…..
Mi ha detto che non vede gli altri da tempo. Gianmaria
è in montagna. Alberto forse è tornato al lavoro….
Comunque non si sono ancora sentiti o incontrati
da capodanno….
Tutto è fermo. Il Natale narcotizza gli uomini e il
lavoro stenta a ripartire….Sembra una frase da
agricoltore…..ma gli agricoltori la sanno molto lunga;
molto più lunga degli uomini che amano accarezzare ogni giorno
il tempo imprigionato in un involucro di metallo e
lancette. C’è stato un compleanno:” Auguri”. La notizia però
mi è arrivata tardi ( dopotutto io le informazioni
me le devo procurare)
Non vi dirò però il nome di questa persona, non sono stato
autorizzato a farlo. Ma i suoi amici sanno di chi sto
parlando……
….Davide alla fine del nostro incontro mi ha mostrato
una serie di disegni. Non appartengono a lui. Appartengono
ad una persona che non ha voluto nominare…….
Che strano gesto……”la coscienza del gesto”………..


Stuart William Brzezicki

Sarà tutto veramente nuovo quest'anno?


La mia investigazione non mi sta portando a nulla…
….in realtà me la sto prendendo con molta calma…
Nel frattempo i miei superiori sono tutti in vacanza,
ed io ,me la sto sbrigando da solo…non mi arrivano
comunicati. Sembra che la pancia di babbo natale
funzioni da grossa antenna ricevente, e che ostacoli tutta
la mia fame di informazioni…
….Capodanno, in un angolo a bere ,ad osservare e ad essere
osservati. Luisa e gli altri mi hanno visto, per un attimo,
ma non hanno voluto veramente coinvolgermi. Forse
credono che la mia investigazione mi porti alla conclusione
che Humbert ha ragione su Davide. Ma la ragione
non mi riguarda, io devo solo trovare prove ,e per ora ,io sono
stato solo uno spreco dei soldi dei contribuenti. Inoltre non sopporto
più la birra. Qui in Italia fa decisamente schifo….!!?
Gli UVMMS hanno suonato per la prima volta sul palco
dell’Ortosonico….non hanno informato nessuno, perché
hanno voluto mantenere il tutto nella più assoluta informalità.
In questa occasione ho potuto vedere per la prima volta Davide.
E’ salito sul palco all’improvviso ,e alla fine dell’esibizione
è fuggito dalla porta posteriore. Lo so, sembra il racconto di
un film poliziesco di serie B,ma ricordiamoci che è braccato e
deve stare molto attento. Non so ancora giudicare questa band,
io non ascolto questo genere di musica, però so riconoscere quando
qualcuno non sale sul palco da molto tempo. Il palco pretende
una certa intimità ,e la ottieni solo frequentandolo ,e loro sembrava
avessero l’aria di chi non frequentava da parecchio.
Le mie impressioni su questo capodanno??
Non mi importa rivelarvele…..ma io sono noto,perché tra
i miei colleghi sono il più pessimista……………

……….A tutti un felice Anno nuovo…………………….

Stuart William Brzezicki